Skip to Content

I Sequeri di Sant'Antonio : Si quaeris miracula ...

 

Questa è una preghiera prodigiosa ... ogni volta che la si usa ci si connette alla Luce di colui che fu Antonio e si scorge come l'impossibile proprio non esista . I nostri vecchi la usavano per ritrovare le cose perdute, spezzare le catene o aprire le serrature, e funziona ... io la usavo nel mio lavoro di Guaritore e funzionava anche allora . Sant'Antonio è una grande, grandissima presenza di Luce .

 

Si quaeris miracula,
mors, error, calamitas,
daemon, lepra fugiunt,
aegri surgunt sani.

Cedunt mare, vincula,
membra resque perditas;
petunt et accipiunt
iuvenes et cani.

Pereunt pericula,
cessat et necessitas;
narrent hii qui sentiunt,
dicant Paduani.

Cedunt mare, vincula,
membra resque perditas;
petunt et accipiunt
iuvenes et cani.

Gloria Patri et Filio 
et Spiritu Sancto....

Ora pro nobis, Beate Antoni,
Ut digni efficiamur promissionibus Christi.

O Lingua benedicta, quae Dominum semper benedictisti et alios benedicere fecisti: nunc manifeste apparet quanti meriti extitisti apud Deum.

Oremus.
Ecclesiam tuam, Deus, Beati Antonii Confessoris tui commemoratio votiva laetificet, ut spiritualibus semper muniatur auxiliis et gaudiis perfrui mereatur aeternis. Per Christum Dominum nostrum. Amen.

 

Parziale Traduzione (fonte wikipedia)

« Se miracoli tu brami,

fugge error, calamità,
lebbra, morte, spirti infami
e qualunque infermità.

Cede il mare e le catene
trova ognun ciò che smarrì
han conforto nelle pene
vecchi e giovani ogni dì.

I perigli avrai lontani,
la miseria sparirà;
ben lo sanno i Padovani,
preghi ognun e proverà!

Cede il mare e le catene…

Gloria al Padre e al Figlio e allo Spirito Santo…

Cede il mare e le catene… »

 

Ve li riporto qui cantati in un modo sublime da un mio caro amico Padre francescano che ha nella voce delle vibrazioni stupendamente soprannaturali . 

 

 



page | by Dr. Radut